Alternanza Scuola-Lavoro

Nel triennio 2016-2018 il DSF è stato molto attivo in termini di numero di studenti coinvolti in percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro (ora PCTO, Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento). L’impegno del DSF in tale ambito deriva dalla consapevolezza che tali percorsi sono di estrema utilità per migliorare la continuità formativa scuola-università e, dunque, per ottenere un’efficace azione di orientamento in ingresso, che margini le false vocazioni e promuova scelte oculate e motivate del percorso universitario. Questi percorsi, infatti, oltre ad integrare con esperienze lavorative pratiche le conoscenze acquisite in aula ed avvicinare la scuola al mondo del lavoro, favoriscono una più attenta analisi dell’attitudine e della vocazione personale di ciascuno studente facilitando, a loro volta, una scelta più consapevole dell’eventuale percorso universitario.


Nel triennio 2016-2018 sono stati attivati 41 percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro, di cui 29 finanziati con fondi propri degli afferenti al Dipartimento e 12 attivati grazie al finanziamento di Ateneo (Convenzione con CARIPARO) per il percorso “Come nasce un farmaco: dall’idea al medicinale” (Responsabile: Prof.ssa Valentina Gandin).


I 29 percorsi attivati grazie alla disponibilità dei docenti afferenti al dipartimento hanno previsto la frequenza ai laboratori di ricerca di studenti del 4^ e 5^ anno delle scuole secondarie di II grado del territorio veneto, per la maggior parte provenienti da istituti tecnici o licei.

Nel caso del Progetto “Come nasce un farmaco: dall’idea al medicinale”, invece, i 12 studenti della scuola secondaria hanno preso parte ad alcune esercitazioni pratiche previste per i Corsi di Laurea in Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutiche e Scienze Farmaceutiche Applicate. Gli studenti, affiancati da un tutor e dai docenti dei diversi Corsi, hanno progettato e preso parte ad esperienze pratiche in ambito chimico, biologico e tecnologico che rientreranno nei passaggi chiave del processo di sviluppo di un farmaco.


In totale, le scuole coinvolte sono state 21, con prevalenza di scuole della provincia di Padova (circa 85%) e solo un marginale coinvolgimento di scuole di altre province (VI, VE e TV).